Aho Mitakuye Oyasin

aho-mitakuye-oyasinLa frase “Aho Mitakuye Oyasin” si può tradurre letteralmente come “tutte le mie relazioni (o parenti)”, “siamo tutti connessi”, “tutto è connesso” o anche “tutto è in relazione”. Si tratta di una preghiera di unità e armonia con tutte le forme di vita: le altre persone, gli animali, gli uccelli, gli insetti, gli alberi e le piante, e perfino le rocce, i fiumi, le montagne e le valli…

La frase Aho Mitakuye Oyasin per i popoli nativi tutto ciò che esiste in natura, inclusi tutti coloro che camminano o abitano la terra, siano questi esseri animati o inanimati sono parte di un’unica unità. non c’è una discontinuità di sostanza fra queste entità, il cui compito, nell’ambito della creazione, è di completarsi.Se cambiamo la prospettiva della nostra vita e ci stimoliamo a metterci in un atteggiamento di ascolto e rispetto per ciò che ci circonda, cosi la frase Aho Mitakuye Oyasin potrei diventare un patrimonio di tutte le nazioni del mondo.. Siamo tutti connessi?

E un vero peccato che non avevo l’occasione di discutere questo argomento con mio Padre, ma lui sicuramente era in sintonia con la frase “tutto è legato”, una volta disse: “Quando siamo uniti tutti (essere viventi e natura) siamo una vera famiglia su questa terra”. lo siamo???

L’amore e il rispetto sono la base di tutto, facciamolo per la Terra, per il prossimo futuro, per NOI, per il Creatore-DIO. Noi siamo veramente piccoli, rispetto al universo, al cielo, alla luna, alla natura, agli animali, ecc. .siamo piccoli ma in relazione con tutto e tutti. vi abbraccio♡

Annunci

44 thoughts on “Aho Mitakuye Oyasin

    • …ripeto qui quello che lo lasciato nel post indicato da te…

      Ciao carissimo Amico, da anni sento questo bisogno di essere unita o meglio dire integrata nella vita terrestre.. Studiano nel passato la cultura e credenza degli nativi Americani ho sempre più la conferma che noi tutti possiamo essere connessi sia fra i essere viventi e fra NOI e la natura..
      Per me il desiderio dell fratellanza e come un bisogno personale , ma non solo fra gli essere umani ma anche fra Noi e gli animali..
      e una bellissima riflessione mio caro Amico, come sempre da te si trova grande perle di saggezza .. se un po come mio Padre 😉

      • ““Aho Mitakuye Oyasin””. E’ piu’ difficile del sardo 😀

        sei fortissimo quest frase mi ha fatto ridere di gusto …

        sinceramente ho paura che questa connessione NOI non abbiamo MAI..

        Ma poi mi domando????

        Come potevano i nativi avere una coscienza cosi avanzata , nei secoli passati ????

        forse per noi tutto questo rimane veramente soltanto un sogno..

        ti impràssus basidèddus Pif ♥

        • No, le abbiamo perse.. Cosa vuol dire tutta la mitologia dell’uomo che aveva la scienza infusa, che sapeva tutto? E Platone, che diceva che prima di una colpa eravamo uomini perfetti nel mondo delle idee? Poi, commessa la colpa, tutti a vivere come animali, con malattie e imperfezioni. Gli australiani nativi dicono che l’uomo viveva in una terra di sogno dimenticata ( i viaggi dello sciamano che va in quella terra di sogno). Credo che la connessione ci sia stata, infatti persone pure (Bernadette, Madre Teresa, Padre Pio, veggenti orientali hanno avuto ed hanno visioni di altre realta’ e di esseri fatti di spirito).
          L’abbiamo persa, e se ci impegnamo la ritroveremo.Il paradiso sara’ questo.
          Noi la chiamiamo connessione, la religione la chiama comunione. Forse poi non e’ del tutto persa. Abbiamo intuizioni e sensazioni che sono dovute ad un po’ di connessione rimata, in certi piu’ che in altri. Ciao basidus e bussy 🙂

          Marghian

  1. I nativi del passato avevano conoscenza di un Grande Spirito a cui attribuivano importanza e devozione tramandate alle nuove generazioni dagli anziani , ma anche lo spirito del vento delle acque della natura ecc. Loro avevano rispetto per la terra perchè forniva loro nutrimento e sostentamento , noi invece devastiamo semplicemente da quando il denaro è stato innalzato a idolo e la finanza domina il mondo.Ciao ti lascio un mio pensiero

    • Hai pienamente ragione, e noi lo sappiamo e lo facciamo ugualmente.. il denaro e diventato Dio… credo Dio e dispiaciuto di come stanno andando le cose.. ma credo nelle su promesse bibliche, e alla speranza di un mondo migliore dove possiamo vivere in armonia dove siamo tutti connessi …buona serata cara Silvia

  2. Mi piace di più usare la parola “UNIONE” perchè la parola connessione mi fa pensare ad internet, o a quando mia sorella più piccola di me mi dice: “Lucia sei connessa? Nel senso se sto capendo quello che mi dice” Ahahaha :-).

  3. Anche io sono convinto che ogni individuo interagisce positivamente o negativamente con tutto ciò che lo circonda.
    John Donne scrisse:
    “Nessun uomo è un’isola, ogni uomo è un pezzo del continente, una parte della Terra.
    Se una zolla è portata via dall’onda del mare, la Terra ne è sminuita, come se le mancasse un promontorio, o una dimora amica o la tua stessa casa; ogni morte d’uomo mi impoverisce, perché io faccio parte dell’umanità.
    E così non chiedere mai per chi suona la campana; essa suona per te.”
    Felice settimana, un abbraccio
    Bussi
    enrico

  4. Ciao Rebecca, solo un saluto bussy che’ non posso stare molto nel salone, la stufetta elettrica ci mette tempo a riscaldarlo. Ora mi guardo qualcosa in tv, la cucina e’ piu’ raccolta- anche se la stanza e’ grande comunque, ma c’e un’altra stufetta (chiaramente ne accendo una alla volta, altrimenti l’Enel… ) Ciao 🙂
    Comunque la febbre e’ scesa.

    Marghian

      • No Rebecca, , stufa a pellet no! Lo diresti anche tu vedendo la casa (grande, molte tanze e di vecchia concezione. Se la metto in salone, restano fredde altre stanze, la cucina il bagno ed il vano scala ed un’altra stanza che era cucina. Se la metto in cucina, mi riscalda solo quella e altre due stanze ma non il vano scala, il salone e la stanza matrimoniale- c’e pure quella, kaiser 😆 – dove dormo d’estate. D’inverno dormo in una stanzetta attigua al salone, che e’ raccolta. No, stufa a pellet no. Le le pompe di calore piuttosto. Ci sto facendo un pensierino. Ciao bussy 🙂

        arghian

  5. Purtroppo non siamo tutti uniti ma semplicemente tutti superficialmente connessi attraverso i molti mezzi cosiddetti social che danno l’idea di non essere soli ma è solo un’idea!
    Alcuni di noi conoscono gli inganni e riescono a difendersi e difendere una parte ‘buona’.
    Sheraconunabbracciocaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...