Una vita fra sogni e realtà

Non e sempre facile vivere in armonia in questo mondo che mi ospita, anzi spesso sento nostalgia di un altro mondo, un mondo perduto nella storia nel progresso. In tanti mi dicano si deve andare avanti per il benessere di tutti, ma io mi domando di quale benessere si parla, quella della tecnologia? A volte penso che sono nata tropo presto o forse tropo tardi.. in questa poesia lascio la mia malinconia di un mondo perduto, che nonostante attraverso varie cose posso averlo giornaliero, rimango sempre una sognatrice sia la notte e di giorno..

Mio padre mi disse anni fa: “Quando la vita inizia di pesare sul cuore, sfuggi nel mondo dei tuoi sogni, per trovare ancora l’equilibrio giusto”

native7

Un mondo perduto

Intorno a me silenzio e buio,
solo il soffio del vento che
anima il fruscio degli alberi.
Ammiro le luci delle tende
riflettersi nelle acque
tranquille del lago.

Mentre una luna intrigante
legge i miei pensieri.
Ricordo tempi lontani,
epoche perdute
nel tempo della storia.

La mia fantasia vola,
seguita della vita reale.
Tepee fantastici,
avvolti dai meravigliosi
misteri del passato.

Mi trovo in quel mondo,
ma senza paura
nessuna anima triste,
in un angolo
di quel paradiso
trovo la mia pace,
il mio coraggio
di cambiare le cose.

L’unica luce nel buio
e la luce della speranza,
il calore di un
popolo dimenticato.
La loro purezza,
i loro spiriti
e anime perdute
che mi proteggono ancora.

E ogni notte mi addormento,
per tornare a quel
meraviglioso passato.

By Rebecca Antolini ©

tepee

dipinto by Rebecca Antolini ©

Annunci

43 thoughts on “Una vita fra sogni e realtà

  1. Amica mia temo davvero che tu sia nata troppo tardi… ho paura che questo mondo diventerà sempre più un oggetto sconosciuto per i sognatori con il cuore tenero… Un abbraccio Laura

    • Penso anche io che noi ci lamentiamo ovunque che siamo.. forse e un difetto del nostro essere.. grazie per i complimenti cara ♥ … comunque questo era d’oggi mi fa schifo, non mi sento a casa…

  2. Vivere in armonia in questo mondo non solo non è facile ma è estremamente difficile perché troppe cose non vanno e si scontrano con la nostra sensibilità. A volte nell’arco della giornata passiamo attraverso stati d’animo diversi, ci sembra di essere sereni e basta aprire la tv o ricevere qualche telefonata con notizie non buone ed ecco che subito la tristezza ci assale. L’equilibrio dell’umore non si raggiunge facilmente. Buona serata Pif e….notte serena.

    • Verissimo quello che hai scritto cara Lucia, forse per questo sfuggo spesso nel mio mondo perduto.. attraverso ii miei sogni o scappatelle con il camper.. per trovar il mio equilibrio … ti abbraccio abbi una serena serata 😉

  3. E’ una nostalgia che provo anch’io, verso quelle popolazioni che per secoli hanno vissuto senza progresso e tecnologia ma solo con il sostentamento delle loro forze e di quello che forniva loro la natura ma poi penso che anche loro dovevano avere problemi, come le malattie, credenze e superstizioni, le guerre con le altre tribù e poi alla fine l’invasione dell’uomo bianco. Questo mondo non è posto per il paradiso, tutto è effimero e fragile, l’umanità da sempre è soggiogata dai potenti, eppure l’umanità va avanti supera guerre dittature e carestie, perchè negli uomini c’ è sempre quella parte buona e onesta che fa si che l’umanità non si autodistrugga.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...