Ho voglia della pace

Vivere in pace e un mio più grande desiderio, è entrambe anche un diritto umano.. sull’articolo 28 della dichiarazione universale dei diritti umani e scritto: “democrazia e pace” e questi diritti della democrazia e pace vengono proprio calpestati dal essere umano. Facciamo le leggi per ignorarli, pendiamo alle finestre la bandiera della pace, ma neghiamo al profugo l’ingresso nelle nostre terre..

A chi possiamo rivolgersi per i nostri diritti? A chi appartiene la terra? La storia si ripete e noi impariamo niente.. Faccio ancora la stessa domanda a chi possiamo rivolgersi per i nostri diritti??? Qui sulla terra nessuno mi poi garantire la pace e la vera democrazia, ma posso attendere al regno di Dio come lo è scritto in

Isaia 52:7 Come sono piacevoli sui monti i piedi di chi porta buone notizie, di chi proclama la pace, di chi porta buone notizie di qualcosa di migliore, di chi proclama la salvezza

è in Daniele 2:44 e scritto E ai giorni di quei re l’Iddio del cielo stabilirà un regno che non sarà mai ridotto in rovina. E il regno stesso non passerà ad alcun altro popolo. Esso stritolerà tutti questi regni e porrà loro fine, ed esso stesso sussisterà a tempi indefiniti

Poi finalmente arriva per tutta la popolazione umana la pace su questa terra.. e nessuno dirà ho voglia di pace .. E soltanto un sogno? ..O diventerà realtà? ..Tu che pensi? .. attendo le vostri pensieri vi abbraccio 🌻 buona domenica a tutti bussi Pif 🍃 e qui un nuovo foto post L’alba di nebbia in Lessinia

Annunci

24 thoughts on “Ho voglia della pace

  1. Per come la vedo io, vista la natura umana, la lotta tra il bene e il male continuerà fino a che c’è vita sulla terra. Come ti avevo già scritto penso che siamo stati mandati sulla terra per elevare la nostra anima per mezzo di esperienze, spesso anche dolorose. Probabilmente se venisse a mancare il male e le prove da superare verrebbe meno anche lo scopo della vita. Dobbiamo anche ricordarci che la vita su questa terra ha un inizio ed una fine. Probabilmente dopo la morte del corpo tutte le sofferenze e le brutte esperienze non esisteranno nemmeno più nei ricordi quando la nostra anima sarà al cospetto del creatore. Come scrisse Sant’Agostino non è tanto importante il modo in cui moriremo, se soffriremo o meno, ma è importante il posto in cui, morendo, dovremo andare.
    Comunque avevo scritto qualcosa riguardo la lotta tra il bene ed il male, Se qualcuno è interessato lo trova qui:
    https://www.mr-loto.it/2016/lotta-tra-il-bene-e-il-male.html

    Un saluto

    • Anche io avevo una volta l’idea di essere qui solo per un periodo e poi se sono migliorata torno sul mio luogo originaria..

      questa domanda se dopo questa vita c’è un’altra altrove ci facciamo tutti e ognuno ha la sua filosofia al riguardo..

      ora mi leggo il tuo post.. buona domenica 😉

  2. La pace è un bel sogno che l’uomo ha da sempre disatteso. Basta poco per scatenare invidie, gelosie, egoismi e interessi economici che arricchiscono centri di potere. La tradizione racconta che Caino e Abele sono stati i primi a farsi la guerra… e non abbiamo ancora smesso di ucciderci.
    Buona domenica cara amica, ti abbraccio
    enrico

  3. Sono d’accordo in pieno con Mr.Loto. La penso esattamente così. La pace sulla terra è un’utopia, qualcosa che non si realizzerà mai. Nel nostro piccolo possiamo cercare di realizzarla nel nostro ambito familiare ed a volte vedo e sperimento che è difficile anche in famiglia, con gli amici di sempre……perché significa far morire ogni volta l’egoismo che nell’essere umano emerge sempre.
    La pace inizia prima da noi, nel nostro cuore. Buona domenica Pif.

    • Sai cara Lucia, non voglio accettare che la terra e solo un mezzo per la nostra salvezza… capisco se ero prima altrove dove ho combinato qualcosa e ora sono qui per migliorare.. capisco anche se quando mi sono purificato posso tornare (muoio e risorgo) al posto d’origine chiamandolo paradiso.. fin qui mi sembra una idea perfetta..
      ma mi domando, se un bambino muore prima di maturare nella coscienza, che cosa ha fatto prima di venire qui?? … Prendiamo per esempio un bambino della Siria che ha 5 anni e muore a causa di una bomba … la guerra dura 7 anni e questo bambino e cresciuto nella paura e timore .. non posso immaginare che questo e la logica di un Dio…

      mah, insomma fa niente e solo una mia riflessione … bussi 💋 cara Lucia e buona domenica

      • Ti ho detto tempo fa che la logica di Dio non è la nostra e per quanto ci sforziamo di ragionare e trovare risposte non riusciremo MAI a capirla. Un giorno, (quando saremo davanti a LUI) capiremo e tutto sarà chiaro….per adesso cerchiamo di seguire quel poco dei suoi insegnamenti che riusciamo a fare senza arrovellarci il cervello con domande a cui non è facile rispondere e capire. Un abbraccio.

  4. Fintanto che saremo umani, non ci sarà mai solo ed esclusivamente pace, la lotta bene e male esiste dalla notte dei tempi… mi spiace ma è la realtà dei fatti… si può solo sperare in un pochino di buonsenso. Buona domenica Rebecca baci

    • Salve Laura Parise. Giustissimo. A Rebecca scrivo sempre questo, che nella natura umana- e cioe’ nel mondo fisico e materiale dove siamo immersi- non ci puo’ essere la pace intesa come pace universale e perfetta. “si può solo sperare in un pochino di buonsenso”. Appunto, per avere diciamo..quanta piu’ pace possibile. La pace assoluta, come tutte le cose declinate al perfetto, non sono di qui. Ciao 🙂

  5. La pace non è né una virtù né un dono di Dio, è un risultato. Se vuoi ottenerlo devi fare qualcosa d’altro. Se vuoi la pace devi ricercare e recidere le radici che generano la guerra

  6. Rebecca cara, la religione cristiana – quella vera- e’ caratterizzata da, soprattutto da… concretezza. Destinati al “cielo”- qualunque cosa questo voglia dire, non di certo alla lettera..- , ma con i piedi per terra. “Per voi e’ il regno dei cieli, ma datevi da fare, aiutate i poveri, siate pacificatori e coso..”. Ecco, concretezza e realismo, ossia che la pace totale qui non puo’ esistere. Qui possiamo migliorare – “siate perfetti..”.- nel senso di cercare di tendere alla perfezione..percio’ anche sotto il profilo dei rapporti umani, che migliorando saranno via via piu’ pacifici. Ma non la pace assoluta qui, non sara’ mai. Come qui non saranno mai sapienza perfetta, vita piena eccetera. Tanto meno l’eternità e’ di qui. Tutte cose a cui quà dobbiamo tendere ma che decisamente non sono di questo mondo. Occhio, questo mondo e’ importante come disse un teologo, “non dobbiamo pensare solo alle dimore del cielo…”). Ma non dobbiamo aspettarci qui la piena realizzazione “dei progetti di Dio”, perche’ questo mondo e’, come dice Zichichi, “immanente”, imperfetto e “grezzo”. A fronte di una sfera trascendente che, se esiste, e’ il compimento “sovraumano” del cammino per ora umano (ricordi cosa vuol dire umano? “Terra terra”, da “humus”- fango.. ).

    Ah, avevo in “copia” questo, che non c’entra proprio con il mio “discorso”:
    “Come sono piacevoli sui monti i piedi di chi porta buone notizie, di chi proclama la pace, di chi porta buone notizie di qualcosa di migliore, di chi proclama la salvezza”. Isaia, detto “Il Dante della Bibbia. Bussy 🙂

    Marghian

    • Ieri ero nella sala del regno ad ascoltare un discorso anche li hanno usato il versetto Isaia 52:7 per un discorso molto bello..

      Non ho ancora capito bene una cosa tu caro Marghian credi in Dio, nella Bibbia o nelle religione cristiana spiegati meglio

      buon lunedì bussi 💋💕🌹

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...