A Ines

Acrostico Ines

Insostituibile
Notevole
Energica
Simpatica

Haiku Ines

L’amica Ines –
con un cuore sincero.
E’ la tu ora.

 

Nei anni delle mia vita ci sono morti tanti cari e parenti, ovviamente non si rimane indifferente se ci lasci cara persona. Si sente dentro un dolore che ti fa mancare il respiro, come se forse una parte di te stessa e morta, come mi è successo anche con Ines che ci ha lasciato in questi giorni.

Cara Ines, 6 anni fa ti ho conosciuta, grazie alle nostre cagnette Tatanka e Chicca, e nato la nostra grande amicizia. Tu donna matura in tutti i sensi (quasi arrivata a 96 anni), eri per me una vera amica, sincera e diretta anche un po’ mamma, e una nonna che non ho mai avuta.. Ringrazio Dio per avermelo fatto conoscere per un breve tempo della mia vita.. 🌻 Ines cara sei andato da questo mondo ma rimani sempre nel mio cuore 💛..ci vedremo presto 💋 bussi Rebecca…

Il disegno e da Gabri

Romani 6:23 

Poiché il salario che il peccato paga è la morte, ma il dono che dà Dio è la vita eterna mediante Cristo Gesù nostro Signore”

Annunci

90 thoughts on “A Ines

  1. Mi spiace per la tua perdita, anche se sappiamo che questa vita prima o poi finisce per tutti, quando viene a mancare una persona cara la nostra anima sembra lacerarsi. Comunque,per come la vedo io, sono convinto che l’amore che abbiamo provato per le altre persone sia più forte della morte e sopravviva in eterno.

    UNnsaluto

  2. Ciao Rebecca. Mi aspettavo questo post per Ines. Lo aspettavo da come mi hai scritto sulla sua malattia, e poi sulla sua conseguente scomparsa. I tuoi brevi commenti, le tue parole davano, anche se parzialmente (il cuore non si esprime in poche parole scritte), una misura del tuo sentimento per Ines e della tua amicizia. La morte, la fine, il ricordo. Tre cose. Ma chi ha fede, o ricerca di fede, ne aggiunge una quarta, la più’ grande. La speranza di una sopravvivenza, o resurrezione, la speranza di rincontrarsi.. Questa non e’, Lee chi la possiede, una speranza ma La… Speranza. Ciao Rebecca.

    • Non d’ per chi la possiede una speranza…

      Rebecca, dispiace perdere una persona che si conosce. Non capisco me, per Margherita. Non la conoscevo sta ragazza, come sai. Un incidente, un giornale, la sua foto. Anni dopo, io che per lei mi firmo ” marghian”. Per Marghe. Il cuore umano, un mistero a noi stessi. Bussy 🙂
      Marghian

    • A volte ci vuole una speranza… e sinceramente lo vorrei tanto rivederla … in una seria televisiva “La signora del West” una coppia spiegava al loro figlio che stava per morire … che ci vedremo presto nel paradiso.. sarebbe per lui in un attimo perché nel paradiso i anni sulla terra sarebbero li secondi 🙂
      credo nella risurrezione perciò attendo .. bussi caro Marghian

      • Io non escludo una resurrezione, una vita col corpo. Solo, rifletto un po’. Difficile che sarà’ in un tempo “normale”, in questa realtà’ temporale ( i famosi ” ultimi giorni”, fra poco.. “, non credo sia cosi’..). Avverrà’ con una resurrezione di tutto l’universo ( abbiamo ornai capito che non esiste solo la Terra), fra miliardi di anni dopo già ricapitolazione finale, come nella teoria del Punto Omega? Poi bisogna capire, e’ importante, cosa dobbiamo intendere per “il corpo”. Saremo fatti di un’altra sostanza? E quale? Difficile che un corpo per l’ eternità’ ( il corpo glorioso…) sia fatto di calcio, fosforo, carboidrati e proteine. E’ un corpo come gli altri animali. Per la vita eterna non vanno bene pancreas fegato e reni. Dobbiamo immaginare altro Già’ San Paolo scriveva “quello che saremo non lo sappiano”, e parlava di “corpo spirituale “. Ma forse il corpo spirituale esiste già’. Morendo si passa all’ istante nella eternita? O si esiste in una specie di ” zona sospesa” dove lo spirito si corregge e migliora, passando poi ad altro livello di consapevolezza? “resurrezione della carne”, questa carne, mi sembra strano. Eternamente sulla Terra. Ma la Terra non e’ eterna. Lo diventerà’? E torniamo a quella cosa li’ dell’ universo difatti di nuovo. Ma allora non siamo agli ultimi tempi, c’è ne vuole.. Bussa 🙂

        • Sai la bibbia dice che Dio stesso farà diventare la terra come un paradiso… e la morte non sarà più… insomma ci vuole un pò di fede e fiducia… Per mettere le cose a posto.. sicuramente abbiamo un corpo come questo … nei cielo vanno solo 144.000 che regano con Gesù 😉

          • Veri, questa cosa dei 144.000, ???!!! 12 mila di ciascuna delle 12 tribù di Israele. Mah… Il dubbio si fece più’ fitto. Una volta lessi jn cartellone di un convegno dei testimoni di Geova:”parlerà’ Domenico Visigslli, Unto… “. In un opuscolo la risposta a una lettera di una fedele diceva:” il numero degli untit e’ stato già’ raggiunto, ma.. “. Raga’!! 🙂 Davvero Rebecca, non ci capisci niente. E i 144mila dive ricorderanno? Questo e’ facile. Il trono di Geova e’ nelle Pleiadi. Lo dicevano i testimoni di Geova! Fino al 1953.loi ci avrebbero ripensato. “chi ci crederebbe oggi? L’ universo e’ molto più’ grande…”. Davvero, non sto scherzando, “nelle pleiadi”. Bussy. 🙂

            • Troppi errori, sono passato al pc.
              Allora: “vero, conosco questa storia dei 144.000” (???!!).. “Una volta lessi in cartellone di reclame su un convegno dei testimoni di Geova:”parlerà’ Domenico Visigalli, Unto…”. ” In un opuscolo la risposta a una lettera di una fedele diceva:ci dispiace, ma il numero degli unti e’stato gia’ raggiunto.”. Raga’! lo ridadisco.. 🙂
              “E i 144mila dive risiederanno? – non “ricorderanno”, come ha scritto il cell.
              I Testimoni di Geova, all’inizio, forse ancora oggi, avevano il dogma che il Trono di Dio fosse nelle Pleiadi. E’ vero, guarda in internet, e’ proprio cosi’. Lo diceva proprio Charles Russel, il fondatore. Cabiarono il “dpgma” dopo ottant’anni, nel 1953. Avevano “capito” che Dio non puo’ essere solo nelle Pleiad.
              Questo piccolo abbaglio è ‘ anche da capire, umanamente 🙂 le e Pleiadi erano importanti per tutte le religioni antiche, dagli sciamani sardi(delle “coppelle”, cioe’ buchi nelle rocce che le rapprsentano, ci sono in Sardegna) alle religioni dei mediorientali, sicuramente ci sono riferimenti alle Pleiadi anche nella Bibbia, ci scommetto. Chiaramente Dio nelle Pleiadi” non e’ da credere.. ciao 🙂

              Marghian.

              • Dio vive nei cieli in un luogo spirituale, dove sono altri essere spirituale come lui..

                la religione da sempre cose da discutere, non so se questo piace Dio… un peccato che e l’unico modo di dare lui attenzione..

                • “Dio vive nei cieli in un luogo spirituale, dove sono altri essere spirituale come lui..”. E allora! Diventare spiritauli, questo e’ l fine, forse e’ cosi’..L’eistenza e’ un cammino, e’ un salire, una scala, e noi siamo al pian terreno. Ma fra noi e Dio ci sono tanti pianerottoli, e sono i livelli di esistenza. Livelli spirituali sempre piu’ belli, fino alla fine..forse e’ cosi’.
                  “da sempre cose da discutere, non so se questo piace Dio..” E allora, se non gli piace si fa vedere, “adesso mi spiego bene..” Scherzo 🙂
                  Se la discussione e’ amorevole piace a Dio. Le sicussioni non piacciono a chi non ama la liberta’ di parola, come certi capi politici ceh si crededvano dei…bussy 🙂

                    • Cara Rebeca, lo so, “vi sono piu’ cose in cielo e in Terra, Orazio, di quanto non ne contempli la tua filosofia”. Ma proprio io, dico questa frase, o meglio, la penso, e lo dico a chi mi dice “extraterrestri no, perche’ la Bibbia..”, “altri pianeti abitati no, perche’ Gesu’…”, “ma la Bibbia questo non lo dice..”, obiezioni che non hanno alcuna logica.
                      “Cara persona religiosa, il creato e’ molto piu’ misterioso di quanto tu non possa immaginare, e non puoi dire “questo non esiste, perche’ la tua religione non lo contempla…” o “vi sono piu’ cose in terra e in cielo di quanto non contempli la tua religione”, mettiamola cosi’ 🙂

                      E poi, la Bibbia- anche ammettendo che sia tutto vero, bello e giusto coem scritto, nero su bianco..- non ci deve dire “tutto”. E neppure Gesu’, pur se nato con la scienza infusa, ci doveva dire tutto. Gesu’, ci parlo’ forse dell’atomo?No, eppure l’atomo esiste. Ci disse che esiste il DNA? E’ scritto nella Bibbia? No, eppure il DNA esiste. Ma perche’ non era suo compito, non era compito delle scritture ne’ di Gesu’ dirci cose che poi Dio stesso, con il “carisma della “scienza”, ha dato ad altre persone di scoprire nel tempo, piano piano, nella storia.

                      Isaia non doveva parlarci per esempio di relatività’, o di cosa c’e’ su Marte o di come si muove il Sole. Non era la sua missione.. La Bibbia doveva dirci solo “Io sono il Signore Dio tuo”, e Gesu’ ci doveva dire solo “amatevi gli uni gli altri”, e basta. Quindi, non accettare aperture scientifiche, dicendo “la Bibbia non ne parla” non so, cosa pensare. “Chiusura” diciamo. Bussy 🙂

                      Marghian

                    • Allora la bibbia esite come messaggio da Dio a noi… si come le prime due persone hanno peccato contro Dio… Gesù il figlio di Dio e venuto sulla terra come riscatto per la nostra salvezza…
                      sai quando l’uomo impara a rispettare allora poi c’è tempo per parlare del atomo ecc.. abbiamo trovato il nucleare e ci siamo arrivato a capire quanto facile di distruggere l’umanità…
                      impariamo a vivere sotto i 10 comandamenti…
                      sarebbe meglio 😉

            • Apocalisse 14 1 E vidi, ed ecco, l’Agnello stava sul monte Sion, e con lui centoquarantaquattromila che avevano il suo nome e il nome del Padre suo scritto sulle loro fronti. 2 E udii un suono dal cielo come il suono di molte acque, e come il suono di alto tuono; e il suono che udii era come di cantori che si accompagnavano con l’arpa suonando le loro arpe. 3 Ed essi cantano come un nuovo cantico dinanzi al trono e dinanzi alle quattro creature viventi e agli anziani; e nessuno poteva imparare quel cantico se non i centoquarantaquattromila, che sono stati comprati dalla terra.. … Almeno loro i TdG studiano le sacre scritture e ci provano a comprendere il significato

              • Apocalisse 7, 9:
                “[9] Dopo ciò, apparve una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, razza, popolo e lingua. Tutti stavano in piedi davanti al trono e davanti all’Agnello, avvolti in vesti candide, e portavano palme nelle mani.”
                Non solo 144.000. Che sarebbero uomini non “contaminati da donne” quindi vergini, dedicati solo a Dio.
                La Bibbia CEI ufficiale sul sito del Vaticano riporta questo.
                Una precisazione che ritengo doverosa: chi crede in Dio lo cerca con cuore e mente, non lo fanno solo i TdG.
                Per quanto mi riguarda te lo posso garantire!
                🙂
                Dio è grande e misericordioso!
                Ciao, Rebecca!

                • Rivelazione (Apocalisse)7: 9-10

                  9 Dopo queste cose vidi, ed ecco, una grande folla, che nessun uomo poteva numerare, di ogni nazione e tribù e popolo e lingua, che stavano in piedi dinanzi al trono e dinanzi all’Agnello, vestiti di lunghe vesti bianche; e nelle loro mani c’erano rami di palme. 10 E continuano a gridare ad alta voce, dicendo: “La salvezza la dobbiamo al nostro Dio, che siede sul trono, e all’Agnello”.

                  questo e il testo della versione del TNM alla fine e sempre la parola di Dio 😉

                  Io non ho accusato nessuno di non cercare Dio con fede e con il cuore.. e non ho detto che lo fanno solo i TdG..

                  Io da una vita ero in cerca di Dio e una giuda religiosa in cui mi sentivo accogliata dove non si fa differenze fra nazionalità, colore, orientamento religioso, povero o ricco … insomma non sono una TdG ma per loro sono una di famiglia..

                  recentemente al cimitero ho sentito parlare la gente, che lo dovrebbe essere solo per cristiani… mi dispiaceva tanto sentire una cosa simile e mi domandavo dove mettiamo tutti altri morti a riposare? Non siamo mica tutti figli dello stesso Creatore?

                  Proposito dei cristiani anche i TdG sono cristiani “congregazione cristiana dei testimoni di Geova”

                  sarebbe bello se per iniziare sarebbe una riunione fra i cristiani, e poi con il resto della umanità … che gioia proverebbe Dio e suo figlio Gesù

                  • Un mio amico (non io, un amico) disse: “non credo in Dio ma sono cristiano”,. Non e’ sbagliato: “non credo in Dio ma sono per il pensiero di Cristo, per le idee di Cristo, per un uomo che si e’ fatto uccidere (come Socrate, come Gandhi, come Spartacus, come Luther King, come…eccetera). Questo intendeva l’amico.

                    Vincenza, che saluto, ha ragione. “E poi vidi una moltitudine immensa, di ogni razza lingua e nazione… “(“e pianeta”, ci aggiungerei io 🙂 ).
                    Rebecca, numeri, nella Bibbia, non sono quasi mai letterali- sono numerali… 😆
                    Battuta a parte 🙂 ,neppure i numeri sono sono da prendere alla lettera. Come quando noi si dice “e’ tre ore che ti aspetto”, e magari sono solo dieci minuti.

                    “Non sette volte devi perdonare, ma settanta volte sette”. Fa 490…ma Cristo intendeva “sempre”, non perdonare 490 volte. Il “mille”, il “sette”, eccetera, hanno significati piu’ ampi, addirittura valore di infinito. “Mille” non vuol dire solo “mille”. E’ usato per indicare una grandezza immensa. Il 12, moltiplicato per 12, poi per 1000, “144mila”, ha valore forse di infinito, di immenso. “e vidi poi una moltitudine…”. “Altra cosa, il valore simbolico, come per esempio l’8, valore di santita’, (le strutture a ottagono, dalle finestre alle torri, non e’ un caso..), tre volte otto, 888, vuol dire “infinitamente” santo. Cristo. Il contrario? Il “6” simboleggia la cattiveria, il male, quindi il famoso 666, vuol dire tre volte empio, , cioe’ il demonio, eccetera eccetera. Ciao Rebecca, e bussy 🙂

                    Marghian

                    • quando diciamo essere cristiani, sarebbe anche giusto comportarsi uguale ai insegnamenti di Gesù…

                      ognuno ha le sue idee come interpretare la bibbia, per me fondamentale seguire la volontà di Dio..

                      e rispettare il mio prossimo, non mi importa a quale religione appartiene 😉

                      oggi e il funerale della cara Ines..

                  • Certo, Dio Padre Figlio e Spirito Santo sono la Gioia!
                    In nome di questa Gioia eviterò di fermarmi su cose che ci “dividono” e godendo di ciò che unisce tutti, cristiani e non, atei ecc. tutti esseri umani animati da spirito di vita ❤

  3. Un bellissimo omaggio alla tua amica. Pian piano la perdita si farà meno dolorosa e ti aiuterà proprio la speranza che ci rivedremo di là. Un abbraccio cara Rebecca.

      • La Chiesa, anche “Lei” crede nella resurrezione dei morti, “e aspetto la resurrezione dei morti, e la vita nel mondo che verra’, amen”. Ma crede anche che gli stessi morti, aspettano di resuscitare, ossia l’immortalità dell’anima. Aspettano la resurrezione anche i Mormoni, gli Evangelisti. Le religioni servono a noi, non a Dio. Bussy 🙂

        • abbiamo oltre 200 religioni sulla terra ognuno crede la sua e quella giusta… confusioni per quello che non c’è pace…

          a volta diamo più riconoscimenti alle persone che a Dio… Dio e secondario

  4. Ciao Rebecca mi dispiace per la tua amica che non c’è più, capisco il tuo dolore per la sua perdita. Tu la porti nel cuore quindi una parte di lei sarà sempre con te. Lei è passata a miglior vita, non si dice forse così, una vita certamente migliore di questa sulla terra, dove c’è solo pace e amore. Un abbraccio grande Rebecca buona serata ❤

  5. Mi spiace tanto, cara Rebecca.
    Quando perdiamo una persona cara, le parole, spesso, sono di poco conforto.
    Non posso che abbracciarti forte e dire una preghiera.
    💖

      • Ah, Gabriarte vero? Molto brava. Io a suola ho sempre avuto quattro in disegno ornato- quello geometrico mi veniva meglio-. Per fortuna che il disegno non era materia di esame, e non me ne preoccupavo. A proposito di raccontarti barzellette (accadute veramente), una supplente di Napoli, non conoscendomi mi disse, dopo averci assegnato un compito di disegno:”ma queste sono bambinate, se sei cosi’ anche nelle altre materie non so…”. Io, con un po’ di soggezione e fermezza insieme le dissi” guardi, io non so disegnare; ma chieda agli altri professori, come sono nelle altre materie…”. E i ragazzi, tutti in coro:”e’ bravo professoressa, nelle altre materie e’ bravo!”. La signora ci rimase un po’ cosi’…”oh, non volevo..ma impegnati di piu’ anche nel disegno eh?”. Bussy 🙂

        Marghian

  6. Ieri mattina, in una sala di attesa di un poliambulatorio, ho discusso con una signora testimone di Geova. Dopo un po’, aveva iniziato lei, “cosa pensa della Bibbia….”, mi dice “ma le cose in cui crede lei, il big bang, gli universi paralleli, altre dimensioni eccetera, sono tutte cose contro l’idea dell’unico dio che..”. “Signora-le dico io-, prima di tutto ste cose non le credo (come sono andato un attimo fuori a fumarmi una sigaretta, lei ha sfogliato una rivista sugli Ufo che avevo poggiato sulla sedia, accanto a dove stavano lei ed il marito, ecco perche’ si era “attaccata a questo e iniziando lei la discussione…), io queste cose non le credo, le ritengo possibili, e’ altra cosa. Poi, ci pensi bene, gli universi paralleli, l’idea di questi,, non non è contro l’idea di un unico Dio, ci pensi bene. Non vorra’ fare come quelli che contestarono Galileo, “la Terra intorno al Sole e’ contro Dio e le scritture…”. Invece no, la scienza semplicemente scopre come e’ fatta la natura, o il creato se vogliamo. E’ il Sole che gira intorno alla Tera? Bene, “Dio ha voluto cosi'”. Esistono tanti universi? Bene, era nei piani di Dio. Se si scoprisse questo, basta solo dire che Dio- per chi e’ religioso- ha creato un multiverso a piu’ dimensioni, che male c’e? Anzi, questo esalterebbe Dio, caspita, ha fatto infiniti universi…”.
    “Ma il big bang..” -Signora, nemmeno questo e’ contro Dio, come lo immagian lei. Anzi, proprio il big bang da’ l’idea di una creazione divina dal Nulla, “da un punto”. Ciao Rebe’, bussy 🙂

    Marghian

        • No, non sono mai preoccupato, e’ che mi piace far capire che ho capito di aver sbagliato. Un esempio, se scrivo “gato”, con una T, allora scrivo “mi correggo, “gatto” (cosi’ si vede che lo so che “gatto” si scrive con due T 🙂 ).
          Ah, a proposito ti racconto questa Rebecca. Io e un mio collega avevamo fatto una volta delle targhette provvisorie, scritte a penna, rifatte poi al computer, per indicare il materiale contenuto negli scaffali dell’archivio- sono alcune centinaia di scaffali!-, indicando con la parola “vuoto” dove non era depositato niente. Alcune le avevo scritte io, altre un collega, che ha la mia stessa mansione.
          Passò la direttrice, una signora laureata in lettere e specializzata in archivistica, mi indico’ una targhetta e mi disse :”signor Vargiu, “vuoto” si scrive con una T!”. Ed io a lei:”Dottoressa, lo so che si scrive cosi’, ma “vuotto” lo ha scritto il collega, vero Franco?”. glielo dovevo dire… 🙂 Ciao buona notte.

          Marghian

      • Ha detto tante cose, ma rimasta ferma nelle sue convinzioni, mentre io non sono convinto di niente. A parte i giochi di parole, lei mi diceva delle cose della Bibbia, imparate a memoria ma senza nessuno spirito critico, credendo ancora nella “costola” per esempio. Una brava signora comunque, mi ha fatto piacere averci parlato. e’ stata una discussione serena, calmo io e calma lei 🙂
        Ciao Rebe’, bussy 🙂

          • “Hanno un modo gentile di trasmettere la buona notizia… “. Ogni rappresentante, e agente di Assicurazioni, fa cosi’, per convincerti Rebe’. Non non tutti, e magari non con tutti. Se non contesti niente sono buonissimi, tutti. Ma poi, se appena dici di dissentire cambiano tono, ne ho prova. Certo, se io dico “si’, si’, faccio come dite voi” allora si fanno ancora piu’ gentili. Questa e’ una critica che faccio anche agli Evangelisti- un amico di mio fratello lo e’, e ci ha provato anche con me-, e la faccio anche ai cattolici. Un esempio: quando ancora mi confessavo, appena dicevo un “ma..”, “non credo che questo sia peccato grave..”, “ma secondo me la Chiesa qui si sbaglia…”, gia’ cambiavano tono. Un mio amico, cattolico “a me queste cose non le ha mai dette il sacerdote”. “Ma perche’ tu non obietti, grazie!” gli ho detto io.
            Vogliono, questi predicatori, vogliono gente ubbidiente, che dice “si'”, sempre “si'”. Se ti scoprono a pensare, oja mommia- oh mamma mia-, e cosi’, bussy 🙂

            Marghian

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...